• Image 01

“Presentata oggi la campagna di sensibilizzazione di “Mettiamoci in gioco”

“Liberi dal gioco d’azzardo. Con l’azzardo ti giochi la vita” (14/11/2014)

Spot tv e radio, manifesti, locandine, vetrofanie, rotair e banner che verranno diffusi in tutta Italia dalle organizzazioni aderenti e dai Comuni che vorranno partecipare.

Guarda gli spot tv e radio

leggi 


in progettouomo.net

"Mettiamoci in gioco presenta una campagna di comunicazione sul gioco d'azzardo"

Venerdì 14 Novembre 2014, Roma Sala della Mercede, Via della Mercede 55, ore 11.00 - 13.00

Leggi in progettouomo

"FICT: Il taglio dei docenti scuote ulteriormente le Comunità Terapeutiche"

di Don Mimmo Battaglia - Presidente Fict (23/10/2014)

L'articolo 28 p. 7 della legge di stabilità cancella i docenti comandati nelle Comunità terapeutiche. Don Mimmo Battaglia, Presidente della FICT, chiede al Ministro Giannini di riflettere su questa scelta, considerando attentamente l'importanza di questo servizio per le Comunità.

La Casa sulla Roccia presenta la conferenza stampa "Programma interazioni per il gioco d'azzardo"

Avellino, 8 ottobre 2014, ore 10.30

leggi 


in progettouomo.net

"La Casa sulla Roccia organizza la Conferenza Stampa "S.O.S. Infanzia e Adolescenza"

23 Settembre 2014, ore 11.50, presso l'Auditorium dell'Istituto Comprensivo Statale "Guido Dorso", Via Roma, Mercogliano  (Avellino)

leggi 


in progettouomo.net

La FICT organizza il Workshop "Fare...Insieme...Community...Territoriale..."

10-11/10/2013, presso L'IPU, Vitorchiano (VT)

Il workshop  è indirizzato agli operatori dei Centri federati alla FICT per dare il senso di esperienza e appartenenza. Si vuole consentire ai nostri operatori di fare comunità.

leggi 


in progettouomo.net

"FICT: Relazione annuale al Parlamento sulle droghe"

di Don Mimmo Battaglia - Presidente Fict (24/07/2013)

Dalle notizie di questi giorni la delega alle politiche antidroga rimane al Presidente Enrico Letta e questa mattina è uscita la relazione annuale al Parlamento del Dipartimento politiche antidroga.

Voglio soffermarmi su alcuni punti senza entrare nello specifico dei dati ormai noti a tutti: “finché si parla di sostanze e non delle persone che usano le sostanze, si rischia di ridurre tutto ad una questione economica”

“La nostra Federazione, i nostri Centri sono la storia di un “molo” che diventa un “porto” in cui anime ferite approdano, per poter trovare rifugio, ritrovare forza, rifocillarsi, accarezzando ed afferrando la speranza, per poi ripartire. Luoghi del cuore. Porti che fanno sentire a tutti il bisogno di terraferma, ma che rendono irresistibile il richiamo del mare. E prendere il largo, sempre. Per essere non solo accanto ai poveri, ma dalla parte degli ultimi, sempre! Perché l’amore non è mai neutrale,è esigente ed implacabile. Dà la vita per la verità, e la verità è l’Uomo.”

"Partiamo dal presupposto che nessuno è irrecuperabile e che ogni uomo è sempre portatore di enormi potenzialità. Occorre partire da questo per predisporre qualsiasi piano di contrasto alle dipendenze che possa avere un’efficacia reale e misurabile."

"La scelta di una presa in carico totale della persona e non solo del suo problema, di una condivisione non asettica delle sue sofferenze ma anche di una valorizzazione reale dei suoi talenti, possibile solo con un percorso comune, fedeli alla scelta di specchiarsi nell'altro, come recita la nostra filosofia, anche quando lo specchio è incrinato o deformante."