SERVIZIO CIVILE 2022 CON LA FICT per una “crescita formativa, professionale e umana”

La FICT mette a disposizione 266 posti per i giovani, di età compresa tra i 18 e i 28 anni (28 anni e 364 giorni) che potranno svolgere il Servizio Civile Universale nei progetti presentati dalla Federazione.

La pubblicazione del Bando di selezione degli operatori volontari è prevista nei prossimi giorni ma se sei interessato/a inizia a prendere contatto con i referenti delle sedi territoriali.

I nostri progetti sono così distribuiti:

“Volontari di speranza 2022” n. volontari 94
Settore assistenza: persone affette da dipendenze (tossicodipendenza, etilismo, ludopatia)
Sedi interessate: La Spezia, Belluno, Genova, Jesi, Ancona, Monte Roberto, Mantova, Reggio Emilia, Trento, Treviso, Vicenza, Firenze, Parma, Bologna
Link contatti

“SuperAbile2022” n. volontari 80
Settore assistenza: disabili
Sedi interessate: Reggio Calabria, Cosenza, Caltanissetta, Partinico, Caltagirone, La Spezia
Link contatti

“Strada facendo 2023” n. volontari 36
Settore assistenza: Minori e giovani in condizioni di disagio o di esclusione sociale
Sedi interessate: Sanremo, Imperia, Venezia-Mestre, Jesi, Ancona, Monte Roberto, Genova, Reggio Emilia, Roma, Civitavecchia, Mantova
Link contatti

“IN-DIPENDENZA: percorsi di scelta, formazione e libertà” n. volontari 52
Settore assistenza: persone affette da dipendenze (tossicodipendenza, etilismo, ludopatia)
Sedi interessate: Messina, Marsala, Avellino, Reggio Calabria, Caltanissetta, Bari, Cosenza, Partinico, Caltagirone
Link contatti

In coprogrammazione con Confcooperative
“Oltre i limiti 2023 (Savona)” n. volontari 4
Settore assistenza: disabili
Sedi interessate: Alassio, Finale Ligure, Albenga
Link contatti

Progetti FICT 2022

“La nostra Federazione, i nostri Centri sono la storia di un “molo” che diventa un “porto” in cui anime ferite approdano, per poter trovare rifugio, ritrovare forza, rifocillarsi, accarezzando ed afferrando la speranza, per poi ripartire. Luoghi del cuore. Porti che fanno sentire a tutti il bisogno di terraferma, ma che rendono irresistibile il richiamo del mare. E prendere il largo, sempre. Per essere non solo accanto ai poveri, ma dalla parte degli ultimi, sempre! Perché l’amore non è mai neutrale,è esigente ed implacabile. Dà la vita per la verità, e la verità è l’Uomo.”

"Partiamo dal presupposto che nessuno è irrecuperabile e che ogni uomo è sempre portatore di enormi potenzialità. Occorre partire da questo per predisporre qualsiasi piano di contrasto alle dipendenze che possa avere un’efficacia reale e misurabile."

"La scelta di una presa in carico totale della persona e non solo del suo problema, di una condivisione non asettica delle sue sofferenze ma anche di una valorizzazione reale dei suoi talenti, possibile solo con un percorso comune, fedeli alla scelta di specchiarsi nell'altro, come recita la nostra filosofia, anche quando lo specchio è incrinato o deformante."